HIGH TECH / L'INSOSTENIBILE LUNGHEZZA DEI CENTRI ASSISTENZA

giovedì, dicembre 15, 2011

Era in previsione per oggi un post sul cinema perché avevo voglia di scrivere di un film visto di recente che mi è molto piaciuto e di un altro che,  come da aspettative, ha un po’ deluso. Ho preso però l’ennesima arrabbiatura con un centro assistenza e dunque ho deciso di dedicare questo spazio ai simpatici amici di Samsung.
Sventuratamente, o meglio per sfiga diciamolo con i termini giusti un mese fa ho fatto cadere il mio cellulare per terra e nella caduta urtando uno spigolo si è frantumato il vetro. 

Prima sfiga: ovviamente la garanzia non copre questo genere di danni. 

Seconda sfiga: questi cellulari supertecnologici hanno pezzi di ricambio che costano quasi quanto il cellulare nuovo. Morale 160 euro per sostituire il vetro essendo lcd e touchscreen. Nonostante funzionasse e dovessero solo sostituire il vetro al centro assistenza mi dicono si salvare tutto quello che ho per la privacy (in realtà però non dovrebbero nemmeno accenderlo non avendo io dichiarato alcun problema al software e al funzionamento generale). Lo consegno e mi assicurano che in massimo 15-20 giorni lavorativi il cellulare sarà da me. 


Terza sfiga: leggo su un sito che se fossi di Milano in un giorno avrei riavuto il mio cellulare recandomi in un centro assistenza Samsung avrebbero eseguito la sostituzione del vetro davanti ai miei occhi (sfighe di noi provinciali). 

Quarta sfiga: essendo uno smartphone pago il servizio internet di 9 euro al mese senza poterne usufruire.

Oggi finalmente scadono i 20 giorni chiamo in assistenza e mi sanno solo dire che in effetti non risulta in consegna che loro possono sollecitare ma che comunque conviene chiami direttamente io (per la serie ci prendiamo una parte di soldi ma facciamo solo da intermediari!). Chiamo in assistenza e mi dicono che in effetti c’era un problema dovuto alla mancanza del pezzo di ricambio (in 20 giorni non sono riusciti ad avere a Milano un vetro di ricambio di un cellulare che risulta essere il più in voga  e venduto del momento???). Faccio presente che potevano anche avvisarmi della cosa e che non dovevo essere io a informarmi. Mi assicura che entro la prossima settimana avrò il mio cellulare anche perché poi ci sono le vacanze di Natale.

Ora lo so che funziona così con i centri assistenza ma ciò non vuol dire sia giusto e che io sia meno incavolata. Un cellulare costa 600 euro (premetto che l’ho preso con la Tim ad un costo decisamente inferiore e pagandolo un tot al mese perché non spenderei mai una cifra del genere per un cellulare) ti si rompe il vetro ne paghi altre 160 euro per sostituirlo e non sono in grado nel giro di qualche giorno di farlo? E non è questione di distanza perché un corriere in un giorni va da Milano a Venezia è questione di  inefficienza. Non si compra solo l’oggetto ma anche il servizio. Ho sempre criticato la Apple mai miei amici mi hanno detto che per cose di queste genere tempo qualche e il cellulare è aggiustato.!!!

Leggi anche questi

0 commenti

Iscriviti