CINEMA / IL CAVALIERE OSCURO - IL RITORNO

giovedì, settembre 06, 2012




Tra vecchie glorie (Morgan Freeman, Gary Oldman, Michael Caine) e nuovi acquisti ( Anne Hathaway, Joseph Gordon Lewitt, Marion Cottilard ) il prologo, forse un po' troppo lungo, ci riporta ad un Wayne sommesso e ritirato a vita monastica dopo la morte di Rachel e Dent. Sono passati però 8 anni e un nuovo e forse più temibile nemico minaccia Gotham.
Il tempo di indossare maschera  e costume, fare qualche flessione e Batman risorge.

Ancora una volta il confine tra bene o male è una linea sottile e spesso indefinita. Esistono veramente buoni e cattivi? Per me il dubbio innestato da Nolan (memorabile il confronto tra Joker e Batman nella cella nel secondo episodio) rimane la chiave di volta e di successo dei suoi Batman.

Nonostante qualche scena di troppo da Armageddon, il film funziona (ne avevo sentito parlar male anche se per scelta non ho letto nessuna recensione) e le quasi tre ore scorrono via tra i soliti colpi di scena ( ben azzeccati) e effetti speciali.



Un plauso ad Anne Hathaway, fino ad oggi sempre vista in ruoli da fidanzatina d'America o brava ragazza, ammetto i miei dubbi iniziali rispetto al ruolo di Catwoman. La ragazza invece funziona eccome anche come eroina da fumetti, ammiccante e spavalda padroneggia la scena sola.
Una delle migliori del cast.

Un appunto invece per una volta al doppiaggio: Filippo Timi è bravo, bravissimo come attore ma sovrastra (in modo perfino fastidioso) il Bane di Tom Hardy. L'impressione è che Tom Hardy sia al servizio di Timi e non il contrario. Eccessiva la caratterizzazione del personaggio al doppiaggio. 

Io dal cinema non uscita delusa.


Leggi anche questi

3 commenti

  1. uhm.. Lo scaricherò.
    Mi intriga..

    RispondiElimina
  2. Il moroso preme da tempo e sabato andremo a vederlo. Spero non mi deluderà! :)

    RispondiElimina

Iscriviti