VIAGGI / TURCHIA: LA COSTA, LE SPIAGGE, PAMMUKALE E L'ANTICA EFESO. LE ULTIME TAPPE - secondo lucy

VIAGGI / TURCHIA: LA COSTA, LE SPIAGGE, PAMMUKALE E L'ANTICA EFESO. LE ULTIME TAPPE

mercoledì, settembre 12, 2012




I viaggi si possono organizzare nei minimi dettagli ma poi bisogna viverli.
Quella è tutta un'altra storia.

Viverli significa per me coglierne gli imprevisti, lasciarsi trasportare dagli eventi, cambiare qualche meta all'ultimo, non fermarsi ad una guida turistica. Cercare di capire dove ci troviamo ( che sembra ovvio ma spesso non lo è).

Efeso - credit to Diego (gli amici se la prendono se non specifico)
Questo prometto sarà l'ultimo post sul viaggio in Turchia. Lungo e intenso.

Poche parole e più foto.


Lasciata la Cappadocia abbiamo raggiunto Konya, l'idea era inizialmente quella di dedicare a questa città almeno una mezza giornata ma dopo un primo approccio, non troppo entusiasmante, abbiamo deciso di sfruttare la sosta solo per la notte e ripartire presto per Antalya (o quasi, dal momento che quelli dell'albergo non trovavano più la nostra auto).

ANTALYA
Nel sud della Turchia è una delle mete turistiche più importanti di tutta la costa turchese, la città più grande. Si può raggiungere anche con l'aereo e da qui partono molto crociere in caicco. Il centro storico è molto grazioso e caratterizzato da piccole stradine pedonali, case bianche dagli infissi colorati (la maggiorparte sono pensioni), oleandri che si arrampicano sulle pareti delle abitazioni.

Noi l'abbiamo scelta perchè a metà vacanza volevano concederci almeno una giornata di mare ed era la più vicina a Konya e Pammukale, avendo avuto qualche giorno in più a disposizione avremmo certamente optato per Fethiye (come da primo itinerario). Ad Antalya abbiamo ritrovato il caldo afoso e insopportabile di Istanbul; per motivi di tempo il primo pomeriggio ci siamo dovuti accontentare di una piccola spiaggia privata al porto e la mattina seguente al primo tratto di spiaggia libera sulla costa. Spiaggia di sassi un po' lontana da quelle ammirate in foto ma credo dipenda anche dal tratto da noi scelto. Il mare freddo e cristallino era però impareggiabile e ricordava quello della mia Leuca.






TERMESSOS
Ho iniziato questo nuovo resoconto facendo riferimento alle tappe non previste. Termessos abbiamo deciso all'ultimo di visitarla e aggiungerei un po' inconsciamente.  Una bella e imprevista scoperta.

Dopo una mattinata di spiaggia ancora in costume e infradito (poi sostituite con scarpe più adatte, nel mio caso delle espadrillas/ballerine di Kors rivelate un ottimo acquisto) abbiamo deciso alle due di pomeriggio di fare una sosta, in quella che viene definita come la città inespugnabile (un motivo c'è). 

Le rovine dell'antica città di Termessos sono infatti a 1000 metri di altitudine. Quando stai comprando dei biglietti per visitare un sito e ti viene chiesto se hai con te dell'acqua un po' di paura cominci ad averla. La città era inespugnabile perchè c'era da scarpinare e farlo con delle salite niente male.
Il panorama però valeva la scalata: un teatro antico in cima al monte. Poche volte ho visto scenari del genere.
Le foto non rendono giustizia.





PAMMUKALE / HIERAPOLIS
Una delle mete più attese di tutto il viaggio. Il sito di Pammukale e dell'antica città di Hierapolis. Le rovine da una parte (che a quanto pare non rappresentavano una grossa attrattiva per i tanti, troppi turisti presenti) e una parete di travertino bianco con della vasche termali naturali dall'altra. 

La suggestione c'è già con l'entrata in città, o meglio sulla strada che porta al sito di Pammukale(poche pensioni e negozietti di souvenir da pochi soldi che rendono il tutto alquanto desolante e triste). 
La montagna si impone alla vista con la sua parete bianca quasi avesse nevicato poche ore prima.

Tra le rovine della città di Hierapolis abbiamo avuto la fortuna di assistere ad una piccola lezione di archeologia. Il Politecnico di Torino e l'Università degli studi di Lecce stanno portando avanti degli importanti scavi in tutto il sito. Noi in particolare abbiamo assistito al lavoro di alcuni studenti sui resti della basilica dove si suppone ci fosse la tomba di San Filippo.  Uno dei professori stava inoltre intrattenendo una gruppo in visita (nemmeno a dirlo di veneti) e così ci siamo uniti anche noi alla spiegazione.



gli scavi

All'interno del sito di Pammukale c'è una sorta di piccolo centro benessere, con piscina termale, fish pedicure a letri servizi. Noi lo abbiamo saltato a priori perchè non ci invogliava vista la moltitudine di gente presente, e molto chiassosa. 
Ci siamo diretti quindi alle splendide vasche termali naturali che hanno reso famoso questo castello di cotone,  dove superato qualche ostacolo (può non sembrare dalle foto ben selezionate ma era pieno di turisti) siamo riusciti ad immergerci nella più completa solitudine in una vasca. Rillassante e decisamente affascinante come esperienza.






EFESO
Non sono mai stata a Pompei ma da come me l'hanno descritta la sensazione deve essere la stessa. Camminare tra le rovine di una città e avere la sensazione di tornare indietro nel tempo. Percorrere le strade come le percorrevano i suoi abitanti.
Tutto ad Efeso è in qualche modo conservato e al suo posto, non è come camminare per Roma dove il Colosseo o il Foro sono incorniciati e inglobati alla modernità.
Efeso fu abbandonata, quel che resta in mezzo ad una paesaggio di natura, sono le rovine di un'antica città ferma nella storia.

Prima di arrivare ad Efeso abbiamo fatto una breve sosta alla tomba di San Giovanni apostolo e poi è il caso di dire, sul cucuzzulo della montagna dove (secondo una ricostruzione dovuta anche ai vangeli aprocrifi) su suppone abbia abitato la Madonna che aveva seguito in Asia Minore San Giovanni.

la tomba di San Giovanni apostolo a Selcuk (la città costruita quando venne abbandonata Efeso)







BODRUM
L'Antica Alicarnasso, ultima tappa del nostro viaggio prima di tornare ad Istanbul e indubbiamente la città più occidentale visitata.
Bodrum è stata la prima città della Turchia a vivere il boom turistico e lo si capisce già arrivando in città (al di là del traffico). Le strutture ricettive (alberghi e pensioni), le case bianche che la caratterizzano (nuove e costruite grazie alle pietra in armonia con il paesaggio) il lungomare pieno di bei locali e negozi di marchi famosi la distinguono da tutte le città visitate precentemente.

Di antico resta ben poco, il Castello di San Pietro e il Mausoleo di Alicarnasso di cui ora sono visibili solo poche rovine. (Mausoleo annoverato, assieme a ciò che resta del Tempio di Artemide a Selcuk visitato da noi in extremis, tra le 7 meraviglie del mondo antico )

Le spiagge si trovano in realtà sulla costa e si devono necessariamente raggiungere con i trasporti o l'auto. Dal piazzale dei bus partono ogni 5 minuti dei mini bus (dolmus) che portano direttamente alle verie baie. Noi ne abbiamo sperimentate due, la prima di sabbia e fondali sempre bassi la seconda di sassolini e fondale subito alto (per la mia gioia). Ciò che ci ha stupito in entrambi i casi era l'accesso gratuito a ombrelloni e lettini. Ogni ristorante aveva il suo pezzo di spiaggia attrezzato e confidando che qualcosa l'ospite avrebbe ordinato (o almeno la nostra idea/ giustificazione è stata questa) lasciavano libero accesso. Servizio direttamente in spiaggia con prezzi economici.

Di fronte alla baia di Bodrum c'è l'isola di Kos, un po' più a sud Rodi entrambe (altre isole) sono facilmente raggiungibili tramite traghetto anche in giornata. Noi eravamo tentati a visitare Kos ma le due giornate non piene e la voglia di riposarsi a godere della spiaggia ha prevalso.
Sarà per la prossima volta.

le due foto di Bodrum (solo queste) sono prese dal web


Lo so avevo promesso e premesso poche parole, non è stato proprio così ma ho fatto del mio meglio.

Leggi anche questi

3 commenti

  1. caspita! Le foto sono meravigliose e i posti incantevoli! :)

    RispondiElimina
  2. Beh mi viene solo da dire meraviglioso!

    RispondiElimina
  3. Che bellezza, mi hai fatto venire una gran voglia di visitare questi luoghi, davvero bellissimi!

    RispondiElimina

Iscriviti