CINEMA / RALPH SPACCATUTTO

venerdì, dicembre 28, 2012




Se in Toy Story erano i giocattoli protagonisti di un racconto tra i più belli degli ultimi cartoni Disney, in Ralph Spaccatutto ad avere una loro vita sono invece i protagonisti dei videogiochi. Potremmo parlare di evoluzione che poi evoluzione non è, se pensiamo a consolle per videogiochi o smartphone più 2.0 rispetto alle vecchia salegiochi.


In ogni videogioco che si rispetti c'è un buon e un cattivo, Ralp co-protagonista di Felix Aggiustatutto mal sopporta il ruolo di cattivo e l'isolamente a cui è costretto, decide così di guadagnarsi il rispetto di tutto guadagnando in un altro gioco la medaglia di eroe. Senza di lui però i gioco rischia di essere rottamato perchè non può funzionare senza il cattivo.  Da qui avventure in mondi fantastici che non sono altro che differenti videogiochi di cui Ralph suo malgrado si rende protagonista e non sarà così semplice far tornare tutto come prima. La storia e il suo sviluppo sono originali, la morale un po' meno ma del resto sempre un cartone rimane.
Non credo sia uno dei più belli degli ultimi anni, ma sono stata tacciata dagli amici di non essere abbastanza nerd per apprezzarlo (su di loro, che da piccoli frequentavano le salegiochi, il ritorno al passto ha avuto i suoi effetti) . Sicuramente piacerà ai bambini.

Leggi anche questi

5 commenti

  1. condivido in pieno la tua recensione. Il film l'ho trovato simpatico e godibile ma non mi ha entusiasmato...probabilmente perchè anch'io non ho un passato nelle sale giochi ;)!
    Però sono stata felice di andare a vedere un cartone nel periodo di Natale, appuntamento fisso con la zia che ormai abita lontano ma anche se in diversa compagnia mi fa sempre un gran piacere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono andata a vederlo con gli amici, anche per noi tradizione di Santo Stefano e volevamo qualcosa di leggero ('Le cinque leggende' non era compatibile con i nostri giochi in famiglia). Poi sono andata a vedere anche 'Tutto Tutto, niente niente', ma è stata una grossa delusione. Il post lo pubblico la prossima settimana:-)

      Elimina
  2. A me piacciono tutit i cartoni animati, a prescindere, perché mi trasmettono sempre un senso di infinita tenerezza: il linguaggio, i messaggi, le trame, sono tutte a misura di bimbo e ci vedo sempre una grande poesia e sensibilità.
    Anche io ho i miei preferiti, però: tra i più recenti, Ratatouille, Up e Rapunzel non hanno paragoni! Aspetto trepidante le ultime novità (leggi Cattivissimo me 2, Monster University e Fiocco di neve *-*).
    Un bacio!

    RispondiElimina
  3. non l'ho ancora vsito, devo portarci i cuccioli...buon anno cara baci ady

    RispondiElimina

Iscriviti