CINEMA / DJANGO UNCHAINED

martedì, gennaio 22, 2013




Un altro film sulla vendetta e il riscatto, intriso di citazioni e autocitazioni, splatter e ironico come Tarantino sa.
Bellissimo.


Ricordo bene la lezione del mio professore di italiano sul postmoderno, i film di Tarantino ne sono infine da tutti considerati manifesto; uscendo dal cinema ieri,  non ho potuto non pensare a quella lezione. Perchè Django in un perfetto equilibrio di stili, attinge agli spaghetti western tanto amati da Tarantino, e al cinema pulp di cui è maestro. C'è tutto quello che ti aspetti dal nuovo film di Tarantino, e ciò nonostante non se ne esce delusi. Quasi tre ore di film, a spasso per l'America del Sud con il dottor Schultz cacciatore  di taglie e Django schiavo da lui liberato, per averne l'aiuto, che è invece alla ricerca di vendetta e della moglie.
Tra sparatorie splatter, momenti drammatici e scene decisamente esilaranti (la scena degli incappucciati memorabile), il film scorre senza mai far rimpiangere la lunga durata.

Lo ammetto i film di Tarantino non riesco a guardarli senza coprirmi il volto, ebbene si sono deboluccia, però non ne perderei uno. Django ha superato per me Bastardi senza gloria, che in molti casi me lo ha ricordato come del resto Kill Bill.

Cast sempre all'altezza, con un Di Caprio sempre più bravo nel ruolo del cattivo Candie, perfetto anche Christoph Waltz e l'attore feticcio di Tarantino, Samuel L. Jackson.
A condire una colonna sonora, ancora un volta mutuata a grandi film di genere del passato, e una fotografia degna di nota (tra le candidate allOscar).


Leggi anche questi

12 commenti

  1. Visto ieri sera! Stupendo! Anche se i film di Tarantino appartengono ad un genere che non mi ha mai davvero convinto (un po' splatter, un po' grottesco, un po'..così), Django mi ha davvero colpito! Storia avvincente e attori straordinari!

    RispondiElimina
  2. Il mio ragazzo è un grande fan di Tarantino e me l'ha quasi fatto odiare quando in un week end si è visto tra film di seguito! :)
    Bastardi senza gloria mi era piaciuto un sacco e di Django ne sento parlare talmente bene che non posso non vederlo. Temo, come te, la nota splatter. Ho ancora fissa in mente la scena di un suo film, di cui non ricordo il titolo, dove una ragazza viaggiava in macchina con i piedi fuori dal finestrino e nell'incidente perde la gamba, che schizza via molto drammaticamente!

    Aiuto :D

    RispondiElimina
  3. Anche io sono rimasta entusiasta di questo film! Non conosco Tarantino, o meglio, lo evito proprio per lo splatter, ma questo film è me-ra-vi-glio-so e lo consiglio a tutti!
    Piccola confessione: l'unica scena che non ho guardato è quando marchiano Brunhilde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: fantastica la scena del ku klux klan... è quello che si meritano!

      Elimina
  4. Bello ma appunto un pò troppo splatter, non essendo amante dei film western in generale, preferisco bastardi senza gloria, che ho trovato molto più originale anche in termini di storia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che Tarantino sarebbe senza lo splatter?;-)

      Elimina
  5. Bella la tua recensione!! Brava Enrica!! Abbiamo gli stessi gusti cinematografici (e non solo :D)
    Attendo già il prossimo film di Tarantino, Killer Crow!
    Anche io come te, ho tenuto la mano sugli occhi già dall'ombra della mano sulla fondina.

    RispondiElimina
  6. E niente, Enrica, sono dovuta venire a leggere il tuo post prima di vederlo, al contrario di quel che avevo promesso. Non ho resistito. Vado questa sera e poi ci confrontiamo: intanto sono emozionatissima (come non mi capita quasi mai con dei film)! Potere di Tarantino!
    Bacio

    RispondiElimina
  7. Bello bello. Mi è piaciuto troppo. Se devo trovare dei punti negativi direi solo che forse tre ore sono troppe e la musica. Cosa gli è capitato a Tarantino per abbandonare gli standard musicali a cui ha abituato in questi anni? Bah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me tra tante citazioni, ci stavano anche quelle musicali;-)

      Elimina
    2. L'hip-hop in un film ambientato nel 1800, oddio, non saprei. Ma sicuramente è stata una sua scelta ponderata.

      Elimina
  8. Basta mi devo decidere ad andare a vedere questo film, in tutti i blog che leggo ultimamente c'è una recensione stra favorevole in favore di questo film, che è comprensibile essendo il registra Tarantino (fonte di garanzia perpetua) e che vi sia Leonardo Di Caprio (che lo amo dal '96 quando avevo 4 anni :)

    RispondiElimina

Iscriviti