DIARIO / SI POSSONO AMARE DUE PERSONE CONTEMPORANEAMENTE?

lunedì, gennaio 14, 2013

una scena del film Last night
Io sono sempre stata una Charlotte.
Quando con le mie coinquiline guardavamo Sex and the City, io ero irrimediabilmente associata a lei, romantica sognatrice, forse un po' illusa.
Naturale dunque che, di fronte alla domanda titolo di questo post, io sabato sera abbia risposto fermamente che non si possono amare due persone contemporaneamente.

Ammetto la confusione di sentimenti, ma credo che chiunque di fronte ad una scelta, saprebbe decidere e quindi definire l'Amore.
Sorpresa: i miei amici non la pensavano come me.
C'è chi sosteneva che mentre provi un sentimento forte tendi a identificarlo sempre come amore, dunque la distinzione può magari avvenire alla fine di un rapporto, ma nel mentre è possibile che una persona magari per motivi diversi senta di amare due persone differenti. Altri pensavano invece che è la società che da sempre ha imposto un modello (in questo caso la monogamia) e quindi tutti ci convinciamo di poter amare solo una persona.
Da qui il discorso si è dunque spostato, su quanto il rapporto di coppia sia indubbiamente rassicurante per tutti noi e un modello necessario.


Io, da Charlotte, ho sempre riportato il discorso su un aspetto più di pancia, pur consapevole che non tutti riescono a ragionare così. Io sono convinta che l'amore possa mutare nel tempo all'interno di un rapporto, o al contrario che possa avere diverse forme da rapporto a rapporto, e quindi da storia a storia ma che non si possa provare amore per due persone nello stesso tempo. Non quell'amore. La mia idea non riguarda solo chi vive una storia, ma anche per chi ama non ricambiato, e dunque in certi casi ha meno da perdere nel caso in cui dovesse fare una scelta.

Tutti però non riuscivano a darmi completamente ragione, analizzando vari casi arrivavano sempre alla conclusione che una persona può trovarsi in un dato momento, ad amare due persone contemporaneamente, e che questo ovviamente non possa durare nel tempo e che prima o poi un sentimento prevalga sull'altro, ma non necessariamente di fronte ad una scelta.

Voi cosa ne pensate?

p.s. il mio amico in merito consiglia la lettura del libro L'odore del sangue di Goffredo Parise.

Leggi anche questi

9 commenti

  1. Non mi è mai capitato di essere innamorata di due persone contemporaneamente ma sono una persona che tende a non escludere nessuna possibilità perciò penso che si, possa capitare.
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In generale anche io dico che non posso escludere nulla, o prevedere reazioni (l'argomento poi si è spostato sul tradimento ma credo ne scriverò prossimamente) però almeno su questo punto credo di essere certa. L'amore è amore ed è un solo per me.

      Elimina
  2. A me è capitato di non voler perdere nessune delle due persone che stavano al mio fianco...ma poi facendo mille ragionamenti , pro e contro ho realmente capito chi NON volevo che se ne andasse.

    RispondiElimina
  3. ok, io sarò una nonnetta ma penso che non possa succedere.
    Può esserci interesse ma non Amore, penso anche che chi non abbia mai provato il vero Amore sia colui o colei che afferma che possa succedere di amarne due.
    Io sono innamorata e non vedo altri all'infuori di colui che ho accanto, chi addirittura prova "Amore" per un'altra persona vuol dire che non ne provava per l'altra, o almeno questo è quello che penso io eh.

    RispondiElimina
  4. Io l'ho provato, ma anche se ad un primo momento poteva sembrare amore, alla fine, con il senno di poi ti assicuro che non lo era. Era una forte infatuazione, quello sì.
    In ogni caso, penso che se dovesse capitare, bisogna cercare di essere il più possibile chiari e dare alle cose il giusto peso, e soprattutto farsi delle domande!

    RispondiElimina
  5. Sono abbastanza tradizionalista da questo punto di vista e credo che no, l'amore, quello vero possa essere provato solo verso una singola persona. Però sono dell'idea che ci siano diversi tipi di amore, quello provato verso i propri figli, verso il partner, anche verso il proprio animale domestico e che ognuno sia diverso e allo stesso tempo unico nel suo genere.
    Mi rendo conto che il mio commento è decisamente intriso di retorica ma non saprei spiegarmi diversamente! :)

    RispondiElimina
  6. Io la penso come il primo amico che citi, che sostiene che tendiamo sempre ad identificare un sentimento come amore ma poi a posteriori lo rivalutiamo. Può capitare di essere attratti da qualcuno mentre si è già innamorati ma credo che l'amore sia ben diverso, più complesso. Un sentimento così grande, come lo concepisco io, non può essere lo stesso che si prova per due persone. A guardare bene, e a volerlo guardare, c'è sempre una scala che ci spiega quale dei due sentimenti è più forte.
    Il libro devo leggerlo però, mi hai incuriosita.
    Buon inizio settimana, Enrica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai colto in pieno, il mio pensiero e come abbiamo maturato il discorso;-) Un bacione a te

      Elimina
  7. mi sono sempre sentita Miranda, determinata, disillusa, ferma nelle scelte, amo profondamente con tutta me stessa, non potrei dimezzare ne me, ne il mio amore. notte cara, baci ady

    RispondiElimina

Iscriviti