DIARIO / A ME GLI OCCHI

mercoledì, marzo 27, 2013

una delle parole più concise e di difficile traduzione al mondo, dal lessico Yahgan

Tempo fa Claudia (Piccolo Spazio Vitale), ha postato su Instagram la frase qui sopra. Ieri camminando per strada, come spesso mi succede, senza rendermene conto o per curiosità, ho fissato negli occhi un ragazzo che evidentemente ha frainteso.
Da qui il post viene da se.
Un classico senza tempo: si dice che gli occhi siano lo specchio dell'anima, o più banalmente riassumo, un'occhiata è più chiara spesso di mille parole. Sarà sempre vero?

Qui c'è da dirlo, scrive una che ha la fama da sempre, di parlare decisamente troppo; questo genera nelle persone la convinzione che io sia particolarmente espansiva e che mi racconti con facilità. Al contrario, parlo molto, ma da sempre tengo a distanza tutti (o quasi), da ciò che mi passa realmente per la testa (quello lo tengo ben custodito) e sul mio privato che espongo in maniera superficiale (molto più di quanto sembri). Non parlo a vanvera, o almeno spero, ma non sempre le mie parole, i miei tanti discorsi sono esplicativi quanto la mia espressione.
Quella direi, mi frega sempre.



OCCHI CHE FRAINTENDONO
Sono per natura curiosa, cammino guardando i piedi delle persone (spesso le ragazze, che si sa hanno scarpe più interessanti) o guardando negli occhi i visi in cui mi imbatto. Spesso il mio sguardo è frainteso, le ragazze di cui magari ammiro le calzature pensano che ne sia inorridita, chi fisso negli occhi non capisce e ricambia lo sguardo 'seguendomi' a sua volta, e mi accorgo così di essere stata ancora una volta fraintesa.

OCCHI CHE TRADISCONO
Ci sono poi gli sguardi che tradiscono le parole. Qui lui lo ammetto, è un grande esperto. Posso dirgli che tutto va bene, che si, mi piace il regalo ricevuto e no, non sono assolutamente arrabbiata. Però poi basta guardarmi per capire che sto mentendo, magari nemmeno troppo consapevolmente.


OCCHI CHE SI NASCONDONO
Gli occhi che si sottraggono, perchè alle volte sostenere lo sguardo di qualcuno può risultare difficile. Non si ha voglia ti capisca, ti fraintenda, ti susciti qualcosa, comprenda quello che ti passa per la testa. Quindi ecco la testa bassa, gli occhi che guardano altrove, la ricerca di un punto fisso che giustifichi il nostro nascondino.


E poi? Poi c'è Mamihlapinatapai, e chi l'ha provato sa.


Tumblr


Leggi anche questi

11 commenti

  1. Parola alquanto impronunciabile ma dal significato davvero molto interessante.
    Curioso questo post ;)

    RispondiElimina
  2. questa parola da dove cappero l'avete tirata fuori?
    io amo impararne di nuove, ma questa non si può pronunciare vacca gallina

    RispondiElimina
  3. ma che carino questo post!!!davvero interessante:-)
    un bacio

    Fashion on stage

    RispondiElimina
  4. Però quando uno dei due si decide e si fa avanto...beh sono momenti indimenticabili!!! :)
    Io sono molto da "occhi che si sottraggono" quando qualcosa non va!!!

    RispondiElimina
  5. io ho trovato un ragazzo che fortunatamente ha capito benissimo che io nel mamihlapinatapai, non avrei mai fatto il primo passo. Di solito ci pensa lui.

    RispondiElimina
  6. Troppo bellino questo post..e non ho potuto fare a meno di ridere al punto in cui guardi il ragazzo per strada..e lui fraintende! Molto interessante!non sapevo esistesse un termine che spiegasse questi sguardi "imbarazzanti"! :)

    http://ledeuxmoi.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. io purtroppo ho il tuo stesso "problema" ma in più aggiungo spesso delle parole a vanvera alle mie espressioni.
    Spesso mi hanno detto che ho uno sguardo che "potrebbe uccidere" e chissà forse è vero non mi guardo quando faccio certe espressioni, è che purtroppo spesso faccio fatica a trattenere per me certe reazioni (sbagliando..su questo ne sono sempre più convinta!) però solitamente quando si parla di cose futili e di poca importanza...almeno quello!
    Comunque anch'io sono una che fissa, si sofferma sulle cose e spesso vengo fraintesa soprattuto dalle ragazze ;)....

    RispondiElimina
  8. Sono molto timida, quindi i miei sono "occhi che si nascondono"
    Che belli gli sguardi mamihlapinatapai...chissà se l'ho scritto giusto :D quel che è sicuro è che in questi 3 magnifici anni d'amore sono successi così tante volte, sono una di poche parole....figuriamoci poi se faccio il primo passo >.< ' lui lo sa e gli non resta che farlo e sa leggere i miei occhi che si nascondono...
    Che bel poooost brava!!

    RispondiElimina
  9. Ti capisco, Enrica! Anche io ho il brutto difetto di parlare con lo sguardo più che con le parole, a volte di proposito, a volte del tutto spontaneamente. Credo sia una gran pregio, perché chi ti conosce sa che non sia mentire, ma per lo stesso motivo è anche un bel difetto... diciamocelo, ogni tanto qualche bugia fa anche bene!

    RispondiElimina
  10. l'avevo già letta, grazie per avermela ricordata :D
    splendido post, buona serata :DD

    RispondiElimina

Iscriviti