VIAGGI / CRETA

lunedì, settembre 02, 2013




Storia, buon cibo, spiagge tropicali e clima ventilato, accoglienza e disponibilità degli isolani.
Creta è stato questo e molto altro. Niente lo ammetto mi ha tolto il fiato, come l'anno scorso in Turchia, ma è senza dubbio un'isola da visitare. Le mie impressioni, qualche dritta e indirizzo, per scoprire la più grande delle isole greche.



Creta può essere considerata una piccola sintesi di tutto quello che ci si può aspettare da un viaggio in una delle tante isole greche.
Sarebbe dunque un peccato fermarsi alla sola città di arrivo e non esplorare tutto quello che quest'isola offre, a partire dal buon cibo.

Consigli generali:

CLIMA
Il clima è asciutto e molto ventilato, dunque se andate come me in agosto non fatevi trarre in inganno dalle alte temperature, portatevi almeno una maglia a maniche lunghe che vi tornerà utile, appena tramontato il sole. Io sono dovuto correre da Zara a comprarne una.

NOLEGGIO AUTO
Se volete girare un po' l'isola, noleggiate l'auto. Le distanze tra le varie città sono quasi sempre piccole, anche se ci si mette più del dovuto perchè Creta e prevalentemente montuosa, dunque le strade spesso sono in salita e attraversano veri e propri canion. Nella parte visitata da noi quasi tutte le strade erano in buono stato. Per il noleggio noi abbiamo scelto Holiday Autos, uno dei noleggi più economici, ma credo anche meno organizzati. Nonostante avessimo già pagato e prenotato l'auto la mattina del ritiro abbiamo aspettato in coda e ce l'hanno consegnata con 2 ore di ritardo. A parte questo nessuno problema.

TRAGHETTI PER SANTORINI
Da Heraklion partono le crociere giornaliere per Santorini. L'escursione (più tappe nell'isola) dura tutta la giornata con un costo di circa 100 euro. Se però sostate come nel nostro caso, solo due tre giorni ad Heraklio, dovete prenotare la crociera già dall'Italia perchè i traghetti non partono tutti i giorni, e si riempiono con molta facilità. Se soffrite anche un po' di mal di mare il viaggio potrebbe essere difficoltoso.
Noi siamo stati tentati ma alla fine abbiamo rinunciato (il Lui c'è già stato) e il prezzo non è economico.

La nostra guida (Lonely) sconsigliava come periodo di soggiorno agosto a causa del turismo di massa. Ammetto che in tutte le zone visitate c'erano molto turisti, ma in nessun sito visitato o spiaggia ho avuto la spiacevole sensazione di soffocamento, che era descritta dalla guida. Anzi in alcuni casi, Gortina, non c'era nemmeno l'ombra degli autobus di turisti citati dallo Lonely.

I CRETESI
I cretesi si sono rivelati accoglienti e disponibili. Tutti e ripeto tutti, anche chi non lavora nel campo del turismo, parlavano inglese, e ciò facilita molto la richiesta di un'inidicazione anche alla prima persona fermata per strada. Il cibo è ottimo come del resto il loro olio, e anche nei posti un po' più turistici si mangia abbastanza bene. 
Ho trovato molte similitudini con i piatti tipici del mio amato Salento, a partire dal Dakos una frisa che i cretesi servono con pomodoro fresco, formaggio di capra e olive nere. 

Creta è molto organizzata ed economica. Abbiamo speso in agosto, circa 45 euro a notte colazione compresa in tutti gli hotel scelti. Mai speso più di 30 euro per pranzi e cene; in ogni ristorante offrono sempre uno stuzzichino di benvenuto e anguria e dolcetto come fine pasto. Quando di dice l'accoglienza!

Come mi era capitato già di osservare per la Turchia, la sensazione piacevole è stata che in molti posti dove avrebbero potuto alzare i prezzi perchè monopolisti, non lo hanno fatto (ad Elafonisi per esempio, 7 euro per ombrellone e lettini e 0,50 euro per una bottiglia di acqua fresca in uno degli unici due chioschi di tutta la spiaggia).

HERAKLION
Il palazzo di Cnosso, è certamente l'attrativa più importante dell'isola; tutto finto chiaramente ma è comunque utile per capire la maestosità del palazzo. Per farsi un'idea di come sarebbe invece stato il sito senza gli interventi di Evans, c'è il palazzo di Faistos che è meglio non visitare alle 13 come abbiamo fatto noi, per il troppo caldo.

Heraklion è abbastanza caotica e trafficata, la zona più bella è senza dubbio quella del porto con la fortezza veneziana, qualche vietta pedonale dove fare acquisti e un lungomare da cui godere del tramonto. In un giorno la si visita senza problemi, con anche una sosta al Museo Archeologico, dove ci sono alcuni pezzi orginali del Palazzo di Cnosso.

LOCALI:

IPPOKAMPOS - non accettano prenotazioni ed è sempre pieno dunque è pura fortuna trovare subito un tavolo. Merita. 

O VRAKAS - consigliato dalla Lonely, su tripadvisor non gode di buone recensioni. Noi lo abbiamo scelto per pranzo un po' titubanti e ci siamo trovati bene. Da evitare invece il ristorante di fronte provato malavoglia una sera perchè erano tutti pieni. Turistico e personale non troppo educato. 



FAISTOS



GORTINA

Forse il sito più interessante, perchè meglio conservato, anche se romanico.


MATALA

Questo piccolo paradiso hippie, a primo impatto sembra voglia rivivere il clima peace and love del passato solo a fini turistici. Dopo una passeggiata però mi sono convinta che qualcosa dello spirito di quegli anni sia realmente rimasto a Matala.  La suggestione delle grotte nella baia, abitate in passato da cantanti come Cat Steven e Joni Mitchell è ancora reale. 

LOCALI:

LA SCALA - la migliore vista sulla baia, un servizio da ristorante con prezzi da osteria. Super consigliato. 




RETHYMNO

Un'altra cittadina sul mare caratterizzata da una fortezza veneziana. Rethimno non è molto diversa da Chania e a distanza di ormai un mese, lo ammetto quasi le due si confondono nei miei ricordi. Stradine piene di negozietti e locali la rendono viva fino a tarda notte, anche se tutti i giovani sostano nei locali della zona del porto, molto più caotico rispetto ad Heraklion. 
Consigliata la visita alla fortezza veneziana, che merita di più rispetto a quelle di Chania e Heraklion. 

Qui non vi suggerisco alcun ristorante, perchè ahimè abbiamo deciso di provare la cucina macrobiotica...e non ne siamo usciti bene. O meglio sono corsa a prendermi una crepe alla nutella appena pagato il conto!



ELAFONISI
Senza dubbio la più bella spiaggia visitata qui a Creta e non solo. Una lingua di sabbia e scogli. Si può raggiungere con l'auto (più di un'ora di tornanti a strapiombo su profondi canion) o con gli autobus turistici. La spiaggia è un piccolo paradiso, dove nonostante le tante persone, si riescono a trovare degli scorci tranquilli dove sembra di essere quasi da soli.




CHANIA

La vecchia capitale di Creta è una cittadina in stile veneziano, che molto ricorda Rethymo. L'aeroporto di Chania è servito dai voli Ryan Air, e la città è un ottimo appoggio per visitare le spiagge di Balos ed Elafonisi e per un'escursione alla gola di Samaria. Le viette del centro sono un susseguirsi di negozietti e ristorantini da preferire a quelli più turistici del porto.Se dovete fare shopping Chania è forse la città che offre di più.

LOCALI:

TO STACHI - Ristorantino vegetariano a conduzione famigliare. Stelios il cuoce proprietario parla italiano e si intrattiene raccontano i suoi piatti e la sua storia. Unico

PORTES - se volete cenare fuori dovete prenotare..o aspettare. Buon ristorantino di cucina greca.

TAMAM - in una delle viette del centro offre cucina greca con qualche influenza araba, economico e caratterstico perchè ospitato in un vecchio hammam




LAGUNA DI BALOS

Per raggiungere questo piccolo paradiso è necessario soffrire un po'. Se decidete di andarci in auto dovete scegliere come veicolo un fuoristrada, in molti autonoleggi vi intimeranno perfino, di non usare l'auto per andare a Balos. La strada sterrata e tortuosa non conduce alla spiaggia, occorre camminare per un bel po' prima di godersi questo splendido mare. 

L'alternativa, scelta da noi, è stato il traghetto che si è rivelato un piccolo dramma considerato le condizioni avverse del mare mosso (succede spesso). Il tempo stimato per il viaggio in nave è di '55 minuti, noi ne abbiamo impiegati più del doppio e metà dei passeggeri è stato male. 

Il vantaggio di scegliere il traghetto è che nella crociera è compreso lo spostamento in un'isoletta di fronte a Balos dove potrete visitare una fortezza veneziana, da cui si gode un panorama suggestivo (credo lo si possa intuire dalle foto); allo stesso tempo avrete molto meno tempo a disposizione da trascorrere sull'isola perchè gli orari sono predefiniti, e con i ritardi del tempo noi siamo stati poco più di due ore in ogni spiaggia. 

Se scegliete il traghetto assicuratevi di comprare il biglietto per le navi più grandi, a noi è capitata la più piccola perchè non avevamo prenotato i tickets, e ovviamente il mare mosso lo si sente molto di più!




Leggi anche questi

2 commenti

  1. Bentornata Enrica!! E che bel viaggio che hai fatto: terró presente i tuoi preziosi consigli quando andró a Creta!!

    RispondiElimina
  2. Davvero belle e suggestive queste foto e grazie per i consigli! :)

    RispondiElimina

Iscriviti