SHOPPING / IL RESO SU ASOS: LA MIA ESPERIENZA - secondo lucy

SHOPPING / IL RESO SU ASOS: LA MIA ESPERIENZA

lunedì, agosto 04, 2014

Gli ultimi acquisti fatti, sono quasi sempre stati online, un precedente inconsueto per me che di solito utilizzo il web in fase consultazione ma poi compro sempre in negozio. Quando però ti va bene una volta e ti va bene la seconda, ti viene quasi naturale comprare online una terza. 
Le statistiche insegnano (o semplicemente la legge di Murphy) che prima o poi qualcosa per il verso giusto non va, e questa per me è stata quindi l'occasione per testare anche l'assistenza clienti.


Venerdì mattina mi è stato recapitato il mio ordine Asos (spedizione gratuita e arrivo in 5 giorni lavorativi) una volta aperto il pacco l'amara sopresa: uno dei due abiti ordinati non era quello scelto da me. Storto un po' il naso mi sono accorta che nel pacco c'era già tutto il necessario per procedere al reso (le precedenti volte essendo tutto corretto non ci avevo fatto caso). Iniziando la procedura per il reso mi sono resa conto che sarebbe stata a mio carico. Cosa che ho reputato non giusta, in fin dei conti ero obbligata al reso perchè l''articolo sbagliato. Ho quindi contattato online l'assistenza in riferimento al mio ordine per far presente il mio problema. 

Tempo un giorno mi hanno contattato via mail per informarmi che avevano già prediposto l'invio dell'abito corretto, e che gentilmente avrei solo dovuto reinviare l'abito ricevuto per errore e avrebbero provveduto al rimborso delle spese da me sostenute essendo un loro errore. Inoltre per scusarsi del disguido mi davano un codice sconto del 10% sul prossimo acquisto.
Ieri (domenica) ho ricevuto una seconda mail di conferma di invio di spedizione. Tempestivi e gentili, di tutto ho apprezzato l'invio dell'abito ancora prima di ricevere quell'errato. Buon senso che non tutti applicano.
Avrei preferito non dovermi recare alle poste per inviare il vestito indietro (a onor del vero Asos offre la possibilità anche del ritiro al domicilio), ma gli errori ci possono essere in ogni settore, l'importante è saperli gestire e io ho apprezzato la velocità di risoluzione e la disponibilità.

Augurandomi di non dover più ricorrere al servizio clienti (questo in genere) posso stare tranquilla, almeno su Asos,  che in caso sarà tutelata.

Leggi anche questi

0 commenti

Iscriviti