LIFESTYLE / SI FA PRESTO A DIRE COLAZIONE

martedì, settembre 30, 2014



Io non ho mai fatto colazione. In principio (leggi quando andavo a scuola) c'entrava non poco la pigrizia, il tempo sottratto alla colazione era tempo guadagnato per una dormita, abitudine presa quindi alle elementari che mi sono portata dietro per tutta una vita. Ben presto è diventata una vera e propria questione di fame.
Io la mattina alle sette e mezza non avevo fame.
Non bevo latte, amo il tè ma non la mattina, in famiglia sono sempre stata l'unica a non fare colazione e avendo tutti orari diversi non è mai stato un problema.  In viaggio quando in hotel tutti approfittavano di marmellate, croissant e breakfast continentali io mi limitavo al caffè e qualche fetta biscottata.



Una vita a sentirmi ripetere la colazione è il pasto più importante della giornata, sbagli a non farla. Una vita a rispondere che non era un problema per me, un caffè bevuto in piedi era sufficiente.

Se sbagliavo non lo so, so però di certo che negli ultimi tempi io alla colazione non rinuncio. Non è questione di dieta e di sforzo, mi sono improvvisamente abituata a farla andando a vivere da sola (o meglio con Lui) e, a quanto pare ci ho preso gusto. L'abitudine è divenuta presto una vera passione, e ora la colazione del weekend, quella che condividio con Lui, è uno dei momenti che più amo. Mi piace apparecchiare con cura, usare le mille tazze che compro nonostante Lui sia convinto che due bastino, e aggiungere crepes e frutta allo Yogurt Vitasnella settimanale.

E se l'ultimo giorno di viaggio con una sveglia puntata  alle 3.30 di notte, sono andata (leggi mi ci ha portato) alle 23.00 in cerca di un Tesco aperto per comprare le zollette di zucchero che tanto mi piacciono e che qui con difficoltà si trovano... direi che mi sono totalmente convertita alla colazione...

dal mio Instagram

Leggi anche questi

0 commenti

Iscriviti