LIFESTYLE / QUANDO UN TAPPETO CAMBIA IL LIVING

venerdì, febbraio 12, 2016


Io in casa ho bisogno di cambiare spesso qualcosa. Chiamatelo restyling,  vaga tendenza a stancarsi presto delle scelte fatte o semplicemente vortice creativo (ovviamente opzione da me preferita) io però devo cambiare. Non per forza stravolgere tutto ma apportare qualche piccola modifica.


Quando ero piccola uno dei miei passatempi preferiti era cambiare la disposizione dei mobili nella mia cameretta. Forse l'ho già scritto, ma ero solita quasi una volta l'anno svegliarmi in piena notte (dopo la più classica delle illuminazioni) e spostare comodini e letto. Credo di averlo fatto almeno tre o quattro volte. 
Ora che ho una casa tutta mia le cose non sono cambiate. Viviamo insieme da ormai quasi tre anni e sfido chiunque in questi tre anni ad essere venuto a casa nostra a distanza di mesi, e non aver trovato qualche novità. L'ultima? Il tappeto del salotto.



La new entry del living è un tappeto bianco scelto su Benuta, una delle mie ultime scoperte in tema di arredamento. Avete presente quando dovete scegliere un pezzo per la vostra casa e avete le idee ben precise su dimensioni, colore e texture? Idee talmente precise da non trovare corrispondenza alla realtà. Mia madre a in questi casi è solita ricordarmi che alle volte mi fisso su cose che nemmeno esistono. Ogni tanto ha torto anche lei, perchè su Benuta sono partita con l'idea di un tappeto con dimensioni precise (dovevo metterlo in uno spazio ben preciso davanti al divano), bianco ma non troppo (tendente al beige perchè bianco candido si sporca presto) e dal pelo non troppo corto. Con una semplice e veloce ricerca l'ho trovato,  scelto ed in pochi giorni è arrivato a casa non deludendo le aspettative.
Non ho stravolto il salotto, ma il tappeto bianco ha decisamente cambiato l'aspetto della stanza perchè alle volte basta poco. La soddisfazione del risultato (e una nuova parete bianca a sostituzione di quella verde) sono certa freneranno per un bel po' il mio vortice creativo in tema living. 
Il Lui ringrazia.


Leggi anche questi

0 commenti

Iscriviti