SHOPPING / Uterqüe: IL GRUPPO INDITEX COLPISCE ANCORA - secondo lucy

SHOPPING / Uterqüe: IL GRUPPO INDITEX COLPISCE ANCORA

mercoledì, settembre 28, 2016


Non solo di Zara si vive, anche perché il gruppo Inditex è ben nutrito. Ogni viaggio è sempre un'occasione per fermarvi ad osservare lo stile delle ragazze e scoprire nuovi brand. Il tempo è sempre poco e il compagno per questo genere di passatempo non il più indicato, dunque spesso alle vetrine dedico qualche minuto non di più. Da Zara lo confesso ci sono entrata, ammetto che i dieci euro in meno di media per ogni capo sono sempre una tentazione. Non fanno la differenza ma si sa che da Zara non compriamo quasi mai per necessità, se poi i prezzi sono anche più bassi ci sentiamo autorizzate ad acquistare una giacchina modello Chanel e una gonna simile pelle.




Di tutte le vetrine viste in velocità quelle che mi hanno più volte attirata, complice un chiodo in pelle con dettagli plisset, sono state quelle di Uterqüe. Un brand (nemmeno a dirlo) sempre del gruppo Inditex lanciato nel 2008. Lo stile, i prezzi e la qualità di Uterqüe sono forse più in linea con Massimo Dutti. Il mood è però meno classico e più contemporaneo.

In Italia non ci sono ancora negozi ma da marzo 2016 lo shoponline del negozio è disponibile anche per il mercato italiano. Tutta la collezione autunno-inverno Uterqüe è meritevole, ma accessori e capi spalla per taglio e qualità hanno attirato la mia attenzione più di vestiti e pantaloni.

Non ho acquistato nulla in Spagna ma credo che molto presto verificherò, per dovere di cronaca, il funzionamento dello shoponline.


Leggi anche questi

0 commenti

Iscriviti