LIFESTYLE / PORTAMI A BALLARE JACK

giovedì, giugno 15, 2017

 
 
I live in a world of heartbreak.I just seem to be more creative when in some sort of emotional distress.
(Jack Vettriano)

Ho avuto un colpo di fulmine. O forse mi è stato indotto quando mi hanno fatto scoprire i quadri di Jack Vettriano. Era da tempo che non scoprivo qualcosa di nuovo che mi spingesse come un tempo a condividerlo qui, e Jack mi ha portato veramente un po' a ballare al punto da spingermi a scriverne.
Non è Picasso e non è Dalì. Le opere di questo artista scozzese, a me sconosciuto fino a poco fa sono però quello di cui ogni tanto abbiamo bisogno: istinto, pancia e un po' di sogno. E sarà anche per questo che da autodidatta negli anni è diventato un artista pluripremiato e i suoi quadri vengono venduti all'asta a cifre con più di uno zero.

Atmosfere vintage, scenari noir e una strizzata d'occhio alle campagne pubblicitarie degli anni '20. I quadri di Jack Vettriano sono evocativi e ci portano direttamente in una delle pagine del Grande Gatsby.  L'impulso di comprarne uno e appenderlo al muro per sognare un po' quando si ritorna in casa è immediato.

E sebbene io sia ancora dell'idea che l'arte che piace a me è quella che mi scuote e mi fa riflettere, ogni tanto mi ricredo con piccoli colpi di fulmine che mi ricordano che abbiamo anche bisogno di evasione e pancia.





Leggi anche questi

0 commenti

Iscriviti